Congresso XXVII Eucaristico Nazionale: “Torniamo al gusto del pane”

I delegati dell'Arcidiocesi di Agrigento a Matera

“Torniamo al gusto del pane · Per una Chiesa eucaristica e sinodale”

È stato il tema del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale, che si è tenuto dal  22 settembre fino al 25 settembre a Matera. Il Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana – si legge sul sito della Cei – lo ha definito «parte integrante del Cammino sinodale delle Chiese in Italia, in quanto manifestazione di una Chiesa che trae dall’Eucaristia il proprio paradigma sinodale». Se Chiesa e Sinodo sono sinonimi, come affermava Giovanni Crisostomo, entrambi hanno nell’Eucaristia la fonte della comunione, il principio della missione e il sostegno per il cammino. La prassi celebrativa e la riflessione teologica ci insegnano che anche Chiesa ed Eucaristia non si possono pensare se non for-temente unite attraverso la partecipazione alla mensa di Cristo, quando secondo le parole di sant’Agostino, «fatti membra del suo corpo, siamo trasformati in colui che abbiamo ricevuto». Lì, Eucaristia e Chiesa appaiono così strettamente congiunte da essere l’unico Corpo di Cristo. Il Signore «ci raduni intorno alla mensa, ci doni di tornare al gusto del pane: frutto della terra, segno del suo amore, che diffonde il profumo del lavoro dell’uomo. Dal fuoco dello Spirito è reso nutrimento che di molti fa uno, Vita nuova per il mondo». Con queste parole, che risuoneranno nel canto dell’inno del Congresso Eucaristico, rinnoviamo il nostro desiderio di camminare insieme, come figli e fratelli.

La Chiesa agrigentina sarà presente a matera con una delegazione composta da: Mons Alessandro Damiano; Don Rino Lauricella Ninotta; Dino Montana Lampo; Enrico Gibilaro; i coniugi Bracco Filippo e Pera Pia; Antonella Paraspolo.

 

Link utili:

Carmelo Petrone