Lucca Sicula: riaperta la Chiesa del Rosario, mons. Damiano:”siete voi le pietre vive!”

Lunedì 1 agosto 2022, memoria liturgica di Sant’Alfonso, compatrono dell’Arcidiocesi di Agrigento,  con la celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo, mons. Alessandro Damiano, è stata riaperta al culto, dopo trent’anni di chiusura, la chiesa della B.M.V. del Rosario di Lucca Sicula.

Prima della S. Messa,  celebrata nella piazza antistante,  si tenuta una breve processione con il Crocifisso che sarà  custodito e venerato al Rosario La S. Messa è sta celebrata all’aperto alla presenza del del popolo fedele di Lucca Sicula e dei  comuni di  Villafranca e Burgio, delle autorità civili e militari e dei sindaci del comprensorio. A concelebrare con mons. Damiano, i parroci della forania ed i presbiteri che nel tempo si sono succeduti nel servizio pastorale alla comunità.

L’arcivescovo nell’omelia ha ribadito ai presenti la vocazione ad essere pietre vive chiamate ad edificare  il Corpo di Cristo che è la Chiesa.  Al termine della Messa, dopo i discorsi di ringraziamento del parroco,  don Gaspare Sutera,  e del sindaco,  Salvatore Dazzo,  si è tenuta la benedizione  con la comunità che,  finalmente, è potuta rientrare in Chiesa dopo i lavori di restauro che l’anno riportata a un passato dimenticato. Nei giorni scorsi il parroco aveva benedetto le sei campane di bronzo che, realizzate da Luigi Mulè Cascio di Burgio, sono state donate alla chiesa dai fedeli. Un ringraziamento particolare è stato espresso dal parroco al comitato della chiesa del Rosario che si è impegnato alla raccolta dei fondi tra la popolazione affinché si potessero acquistare le campane  e completare i lavori per la riapertura.

Carmelo Petrone