La Torre campanaria della Cattedrale ed il Palazzo Vescovile di Agrigento si colorano di verde

La torre campanaria della Cattedrale illuminata di verde

L’Arcidiocesi di Agrigento aderisce alla campagna “Diamo luce alla solidarietà”(vedi) nata sulle pagine del giornale “Avvenire” È un invito a tutti i cittadini e alle organizzazioni ad accendere una luce verde alle finestre, sui balconi, sui presepi e sugli alberi natalizi, in segno di solidarietà alle migliaia di migranti costretti a vivere nelle aree di confine tra la Bielorussia e Polonia e Lituania. “Queste luci non sono ‘contro’, ma ‘per’ – spiega il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio -. Sovvertono l’oscurità e parlano di noi e della nostra vera legalità e umanità a chi è oltre il muro, oltre la lunga e tragica ‘corona di filo spinato’ che abbiamo intrecciato ai confini del continente. E annunciano il giorno d’Europa che deve venire. Un giorno atteso, che ha radicalmente a che fare, per storia e per speranza, con la novità accesa dal Natale di Gesù”.

Questa sera, la torre campanaria della Cattedrale e il Palazzo vescovile di Agrigento questa sera stasera, 24 dicembre,  si coloreranno di verde. È un segno di solidarietà con i profughi dei confini della Polonia ma anche un faro per chi arriva dal mare. Dalla torre campanaria si innalzerà una luce verde come farò che indica il porto di sicuro approdo. Anche il Palazzo vescovile si illuminerà di verde, la casa del vescovo che è pastore e padre di tutti.