Cancelleria

Corpus Domini, l’Arcivescovo Alessandro comunicati i nuovi incarichi pastorali

Cattedrale di Agrigento, Corpus Domini

In occasione della Solennità del SS. Corpo e del Sangue di Cristo, Domenica 19 giugno 2022, nella Cattedrale di Agrigento, l’Arcivescovo, mons. Alessandro Damiano, ha comunicato i nuovi incarichi pastorali. 

Carissimi nel Signore,

agli apostoli che chiedevano di congedare la folla Gesù rispose “Date loro voi stessi da mangiare”. È lo stesso invito che rivolge oggi a ciascuno di noi chiedendoci di offrire noi stessi per il bene degli altri, proprio come fa ogni giorno lui sui nostri altari perpetuando il mistero della sua morte e risurrezione.

Lo stesso invito è rivolto a chi è chiamato a mettersi totalmente a disposizione della comunità. Possano accoglierlo, in particolare, coloro che vivranno l’esperienza dell’avvicendamento nel servizio pastorale.

  • Don Stefano Nastasi rettore del Seminario Arcivescovile
  • Don Francesco Vaccaro Notte — continuando a esercitare il ministero di esorcista — padre spirituale del Seminario Arcivescovile
  • Fra Alessandro Campanella O.F.M. cap. cappellano dell’Ospedale San Giovanni Paolo II di Sciacca
  • Don Giovanni Gattuso parroco delle parrocchie Santa Maria di Gesù – San Vito martire di Cammarata
  • Don Antonino Giarraputo vicario parrocchiale delle parrocchie Santa Maria Maddalena – San Francesco di Paola di Sciacca
  • Don Liborio Lauricella Ninotta – continuando a esercitare il servizio di direttore del Centro per la Liturgia della Curia Arcivescovile — parroco moderatore e don Gioacchino Atanasio Vassallo parroco in solidum delle parrocchie Santa Croce – B.M.V. della Catena – San Lorenzo (Monserrato) di Agrigento
  • Don Giuseppe Licata parroco delle parrocchie Spirito Santo – Sant’Antonio Abate di Cattolica Eraclea
  • Don Calogero Sallì parroco della parrocchia Trasfigurazione di N.S. Gesù Cristo di Palma di Montechiaro

Esprimiamo la nostra gratitudine ai presbiteri per la loro disponibilità a mettersi a servizio. Accompagniamo con la nostra preghiera le comunità interessate, in particolare quella del Seminario.

In attesa di altre comunicazioni – conclude l’Arcivescovo – chiediamo al Signore il dono del suo Spirito perché ispiri le nostre scelte e le orienti al bene delle comunità e alla sua maggior gloria.

Carmelo Petrone