«Benvenuto a casa!» – La visita Pastorale a San Giovanni Gemini

L'accoglienza dei sangiovannesi

Sabato 21 aprile, ha avuto inizio la visita pastorale dell’arcivescovo Francesco Montenegro alla comunità ecclesiale di San Giovanni Gemini che si protrarrà fino al 5 maggio, secondo un calendario ricco di impegni, alcuni dei quali già celebrati quando questo settimanale arriverà tra le vostre mani. Momenti assembleari e incontri personali con le varie espressioni della vita comunitaria segnano la visita alla comunità Sangiovannese.

L’Arcivescovo è stato accolto dalla comunità ecclesiale e civile nella chiesa madre dove si è tenuta la celebrazione di apertura con i saluti del sindaco Carmelo Panepinto, dell’arciprete don Luca Restivo e della coordinatrice del Consiglio Pastorale Cittadino Rosalia Matraxia. Al termine del momento di accoglienza si è tenuto il suggestivo rito della benedizione del legno che servirà per la costruzione del Carro Trionfale per la festa di Gesù Nazareno da parte dell’Arcivescovo.

«Benvenuto a casa!». Don Luca Restivo, arciprete insieme al co-parroco don Andrea Militello e a don Liborio Russotto, don Salvatore Traina e fra’ Antonio Traina hanno accolto l’arcivescovo Francesco con queste parole. «Perché questa famiglia – ha proseguito don Luca – con gioia ha saputo attendere questo momento così carico di emozioni e di speranze».

Martedì 24 aprile l’arcivescovo Francesco ha incontrato i rappresentanti delle istituzioni e visitato delle strutture di prossimità e delle aziende locali, concludendo la giornata con la Celebrazione Eucaristica nella Chiesa BMV di Fatima.

Venerdì 27 aprile invece l’arcivescovo ha incontrato gli ammalati, gli alunni delle scuole di ogni grado, i ragazzi che stanno seguendo il cammino catecumenale, preso parte alla intitolazione di una strada a don Vincenzo Chimento; celebrato la Santa Messa nella chiesa BMV di Fatima e partecipato all’Assemblea dell’Unità Pastorale.