A S. Stefano Quisquina la Veglia per la Giornata di preghiera e...

A S. Stefano Quisquina la Veglia per la Giornata di preghiera e digiuno per i missionari martiri

 

La celebrazione annuale di una Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri, prende ispirazione dall’uccisione, mentre celebrava l’Eucarestia di mons. Oscar A. Romero, vescovo di San Salvador avvenuta il 24 marzo 1980. La giornata è un’occasione per far memoria di tutti coloro che, lungo i secoli, hanno offerto la propria vita proclamando il primato di Cristo e annunciando il Vangelo fino alle estreme conseguenze, ma anche per ricordare il valore supremo della vita che è un dono ricevuto per essere donato a e per tutti. Fare memoria dei martiri è acquisire una capacità interiore di interpretare la storia oltre la sola e semplice conoscenza di essa e, di conseguenza, viverci dentro in pienezza dando la vita fino in fondo.

“Non abbiate paura” è il tema, scelto da Fondazione Missio, per questa XXV giornata in memoria dei missionari martiri che si celebrerà, in tutta la Chiesa, il prossimo 24 marzo.

Il Centro per la Missione, quest’anno ha scelto di celebrare la Veglia proposta da Missio giovedì 23 marzo alle ore 20 a S. Stefano Quisquina, luogo natio di un nostro missionario martire, S. Giordano Ansalone.

I seguito i link nei quali è possibile scaricare la presentazione del direttore del Centro per la Missione, lo schema della Veglia di preghiera da celebrare nella varie comunità parrocchiali e il Martirologio.

La presentazione del direttore del Centro per la Missione

Veglia di preghiera per i missionari martiri

Martirologio