Pasqua: gli auguri dell’Arcivescovo Francesco

L'arcivescovo Montenegro augura Buon Natale ai curiali

Come ormai da tradizione consolidata l’Arcivescovo, la vigilia Pasqua,  incontra gli operatori della comunicazione del territorio agrigentino per veicolare, tramite loro, il messaggio di Pasqua agli abitanti del territorio. Nel video vi proponiamo il messaggio,  registrato, questa mattina, sabato 20 aprile, nella sala “Giovanni Paolo II, del  Palazzo arcivescovile durante l’incontro con la stampa.

“Aggancia il tuo aratro a una stella”. Con questo proverbio africano, il card. Francesco Montenegro ha voluto augurare buona Pasqua. La Pasqua, ha detto,  è la certezza che c’è sempre una stella a cui poter agganciare la propria vita. L’aratro mesta e rimesta la terra – ma non sempre riesce – perché? diventi generosa e produca frutti. Invece,  agganciato a una stella aiuta a scoprire che le radici della vita non sono sulla terra ma in cielo. È la scoperta – ha detto – che il Risorto ci fa fare. ” La Pasqua – ha detto don Franco –  è la certezza che c’è sempre una stella a cui poter agganciare la propria vita, l’aratro mesta e rimesta la terra – ma non sempre riesce – perché diventi generosa e produca frutti. Invece agganciato ad una stella aiuta a scoprire che le radici della vita non sono sulla terra ma in cielo”. Un pensiero particolare, invece,  lo ho ha riservato ai giovani, alle famiglie in difficoltà, agli anziani, soprattutto a quelli soli e agli ammalati.