Home page
Il Signore vuole diventare il nostro pane
 Arcivescovo 
 S.E. Mons. Francesco Montenegro
 
BIOGRAFIA
DEL CARD. FRANCESCO MONTENEGRO,
ARCIVESCOVO DI AGRIGENTO
 
Mons. Francesco Montenegro, classe 1946, è stato ordinato presbitero per e nella Chiesa di Messina, l’8 agosto 1969. Dall’ordinazione al 1971, ha esercitato il suo ministero al Villaggio UNRRA (United Nations Relief and Rehabilitation Administration ovvero Amministrazione delle Nazioni Unite per l’Assistenza e la Riabilitazione delle zone danneggiate dalla guerra), rione periferico della città di Messina, posto tra i quartieri Contesse e San Filippo.
Nel 1971, l’arcivescovo mons. Francesco Fasola, già vescovo coadiutore nella diocesi di Agrigento al tempo di mons. Giovanni Battista Peruzzo, lo chiamò a stargli a fianco quale suo Segretario particolare; ministero che ricoprì fino al 1978 con mons. Ignazio Cannavò.
Dal 1978 al 1987, è stato parroco della parrocchia di San Clemente.
Dal 1988, Direttore della Caritas diocesana, Delegato della Caritas regionale e Rappresentante della Caritas nazionale.
Dal 1997 al 2000, Pro-Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia Del Mela.
Papa Giovanni Paolo II lo ha eletto vescovo titolare di Aurusuliana (una sede vescovile soppressa che si trova nell’odierna Tunisia), il 18 marzo del 2000.
Il 29 aprile del medesimo anno ha ricevuto la consacrazione episcopale nel Duomo di Messina, della cui diocesi divenne vescovo Ausiliare.
Nel quinquennio 2003 – 2008 ha presieduto la Caritas italiana.
Il 23 febbraio del 2008, Papa Benedetto XVI, lo ha nominato Arcivescovo-Metropolita di Agrigento. A poco più di due mesi di distanza dalla sua traslazione alla sede agrigentina, il 17 maggio, ha dato inizio, nello stadio cittadino “Esseneto”, al suo servizio episcopale nella diocesi che fu cattedra di san Libertino e san Gerlando.
Dal 24 maggio del 2013 è Presidente della Commissione episcopale per le migrazioni e Presidente della Fondazione “Migrantes”.
Nel Concistoro del 14 febbraio 2015 è creato cardinale da Papa Francesco e riceve il titolo presbiterale dei Santi Andrea e Gregorio al Monte Celio di Roma. 
 
Il 13 aprile 2015 è stato annoverato dal Santo Padre nel Pontificio Consiglio «Cor Unum» e nel Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti.
 
 
stampa questa paginasegnala questa pagina
Copyright - 2008 - Diocesi di Agrigento / Credits