Agenda Diocesana
Cancelleria
25/06/2010
Caritas Diocesana
04/06/2010
IRC
14/06/2010
Iscriviti alla newsletter
Prossimi eventi
Il Catechismo della Chiesa Cattolica
Museo Etno Antropologico Diocesano
Museo Diocesano
Giovedì 18 Dicembre 2014
San Malachia
L'Arcivescovo

S.E. Mons. Francesco Montenegro

Servizi per la Diocesi
Webmail Diocesi
Orario Apertura Monumenti
Media
Radio Concordia
Sentieri di comunione
L'Amico del popolo
Galleria Video
Galleria foto
Rss podcast
News da
 
 
News e Appuntamenti
18/12/2014
Curia Arcivescovile   Gli uffici  per il periodo natalizio   RIMARRANNO CHIUSI AL PUBBLICO   dal 24 al 28 Dic e dal 31 Dic al 2 Gennaio...
15/12/2014
Certamente tutti noi siamo chiamati a crescere come evangelizzatori. Al tempo stesso ci adoperiamo per una migliore formazione, un approfondimento del...
11/12/2014
La tradizione giudaica usava distinguere quattro notti fondamentali nella storia dell’umanità. La prima notte era stata quella della creazione, quando le tenebre furono spazzate via dalla Parola di Dio: «Sia la luce!» (Gen 1,2). La seconda notte era stata quella dell’alleanza con Abramo: «Mentre il sole tramontava e si faceva buio fitto, il Signore concluse quest’alleanza con Abramo» (Gen 15).....
09/12/2014
“Non lasciamoci rubare la gioia dell’Evangelizzazione!” è l’invito che Papa Francesco ci ha rivolto in occasione della Giornata Missionaria Mondiale di questo anno! Un appello che, come Centro per la Missione, abbiamo fatto nostro perché sentiamo l’importanza di “darci” l’opportunità di sperimentare questa gioia per poterla poi vivere tutti insieme in pienezza! Da circa due anni stiamo facendo un cammino di discernimento per una nuova cooperazione missionaria diocesana e il nostro Vescovo, don Franco, sogna una scelta fatta insieme come Chiesa Agrigentina, scelta e impegno da realizzarsi con tutte le nostre forze: presbiteri, laici/che, religiosi/e insieme!
02/12/2014
·         Sono iniziati gli incontri di formazione con i responsabili parrocchiali di pastorale familiare.  ...
02/12/2014
«Ecco, il Signore Dio viene» (Is 40,10). Nel grande caos dei giorni che precedono il Natale, mentre si è tutti presi dalla frenesia dei regali, delle cene da preparare, dagli addobbi per ornare le case, le strade… ci proponiamo di cercare un modo “diverso” per prepararci al Natale del Signore, mettendo in primo piano nella nostra vita Colui che viene a salvarci, che è la nostra speranza, la nostra gioia, la nostra pace. In questo nostro mondo “senza pace”, dove le nuove forme di povertà e di solitudine dilagano a macchia d’olio, non possiamo rimanere indifferenti! Non possiamo non volgere i nostri sguardi verso il Signore Gesù che si presenta a noi nei fratelli poveri, emarginati, soli, extracomunitari, profughi, vittime di violenza, indifesi, oppressi della guerra e, soprattutto, vittime della nostra indifferenza, del nostro egoismo, che ci fa ignorare le necessità di tanti che vivono accanto noi nel quotidiano......
22/09/2011
A Natale non celebriamo un ricordo, ma una profezia. Natale non è una festa sentimentale, ma il giudizio sul mondo e il nuovo ordinamento di tutte le cose. Quella notte il senso della storia ha imboccato un’altra direzione: Dio verso l’uomo, il grande verso il piccolo, dal cielo verso il basso, da una città verso una grotta, dal tempio a un campo di pastori. La storia ricomincia dagli ultimi. Mentre a Roma si decidono le sorti del mondo, mentre le legioni mantengono la pace con la spada, in questo meccanismo perfettamente oliato cade un granello di sabbia: nasce un bambino, sufficiente a mutare la direzione della storia. La nuova capitale del mondo è Betlemme. Lì Maria diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia... nella greppia degli animali, che Maria nel suo bisogno legge come una culla...
24/11/2014
«Vagliate ogni cosa e tenete ciò che è buono»: l’esortazione di San Paolo (1Ts 5,21) costituisce il filo conduttore del cammino proposto dal sussidio Avvento-Natale, curato dall’Ufficio Liturgico Nazionale e disponibile online. Offre un quadro di riferimento biblico-liturgico, quest’anno declinato in chiave antropologica, in sintonia con il prossimo convegno ecclesiale di Firenze; propone preziose indicazioni liturgico-pastorali per celebrare in nobile semplicità.
20/11/2014
Il Progetto Formativo Unitario costituisce il fulcro del PPD 2014-2016 in quanto, come «scuola di vita evangelica per aiutare le comunità ad assumere la forma di Cristo», intende accompagnare i passi della Chiesa Agrigentina in un gioioso percorso di risveglio della fede e di annuncio del Vangelo (cf. PPD, p. 25). Il primo Modulo – “Trasformare la crisi in attesa” – del Progetto, che scandisce il cammino dei tempi forti dell’Avvento e del Natale 2014-2015, si propone di ricostruire il contesto socio-culturale dell’età post-moderna nel quale viviamo, al fine di decifrare la domanda di senso dell’uomo contemporaneo e riconoscere i limiti e le sfide dell’azione pastorale di fronte a tale domanda......
13/11/2014
Cari amici, anche quest’anno desidero far precedere e accompagnare l’inizio del nuovo anno liturgico pastorale da una mia lettera nella quale riprendo il cammino fin qui fatto e provo a delineare i passi che ci attendono. Come Chiesa siamo chiamati a dare precedenza assoluta alla Parola di Dio, poiché da questa Parola siamo stati creati e dalla stessa, che si è fatta carne in Cristo Gesù, siamo stati redenti. L’impegno pastorale di tutti noi, anche se faticoso, deve far riecheggiare la Parola affinché arrivi ovunque e a tutti con il carico di speranza e di gioia che la contraddistingue. Anch’io, dopo averla ascoltata, mi metto a servizio di questa Parola e tento – attraverso queste mie parole – di spezzarla a voi con un unico obiettivo: che tutti mettiamo in pratica la Parola di Dio ascoltata.....
13/11/2014
Calendario per l'Anno Pastorale 2014 - 2015   ottobre 2014 - novembre 2015
13/11/2014
«Coraggio! Alzati, ti chiama!». Sono le parole che i discepoli e la folla, al seguito di Gesù, rivolgono al cieco di Gerico per annunciargli che il Maestro si è accorto di lui e vuole incontrarlo. Parole che riscattano colui che le ascolta, ma, nello stesso tempo, coloro che le dicono: l’uno, privo della luce della verità – e, per questo, rimasto ai bordi della strada – può compiere un’esperienza di risurrezione, uscendo dalla sua solitudine e vincendo la sua paralisi; gli altri, convinti di avere la luce – e, per questo, in cammino col Maestro – possono lasciarsi rigenerare, uscendo dalla loro presunzione e vincendo la loro ipocrisia. Parole che, nell’uno e nell’altro caso, esprimono la gioiadel Vangelo: un Vangelo che è incontro e un incontro che cambia la vita.
13/11/2014
Molti sono i giovani che, nel loro cuore, coltivano e custodiscono un segreto: regalarsi un viaggio in terre altre, lontane e piene di fascino! Quando parlano di questo sogno i loro occhi e il viso si illuminano e si coglie che esso nasce dal profondo del loro cuore, dal desiderio di incontrare e stare con altri popoli per costruire relazioni e camminare insieme. Spesso però non sanno a chi rivolgersi o si affidano al caso rischiando di non vivere in pienezza questa esperienza …
11/11/2014
I giovani delle parrocchie dell’Arcidiocesi di Agrigento scendono in strada. Nuove iniziative di evangelizzazione nei luoghi della movida e momenti di condivisione con chi soffre e i non credenti. "Coraggio, alzati, ti chiama!". Il tema del nuovo piano pastorale dell'Arcidiocesi di Agrigento rievoca nei giovani anche uno dei brani più cantati e ballati al Giovaninfesta. Lo slogan scandirà il passo nei prossimi mesi all'insegna della nuova evangelizzazione a cui è chiamata anche la Chiesa agrigentina.
11/11/2014
Il Concilio Vaticano II nella Costituzione dogmatica «Lumen Gentium», dopo aver esposto la dottrina cattolica sulla natura della venerazione alla santa Madre di Cristo, esorta «tutti i figli della Chiesa, perché generosamente promuovano il culto, specialmente liturgico, verso la beata Vergine». Lo stesso Concilio, nella Costituzione sulla sacra Liturgia, ....
11/11/2014
Il tempo di Avvento si caratterizza come tempo di Attesa di colui che è venuto nella storia, continua a venire in ogni celebrazione e tornerà alla fine dei tempi. La comunità cristiana vive in questa attesa per dare forma e vita al suo commino quotidiano. La veglia, come evento celebrativo...
05/11/2014
Desideriamo comunicarvi che nel corso dell’anno si terranno in diverse zone della nostra diocesi, le Giornate di Spiritualità rivolte ai giovani (dai 14 anni in su). Gli incontri possono costituire l’occasione per fermarsi a riflettere sulla Parola di Dio, per interrogarsi sul senso da dare alla propria vita, per vivere un momento di fraternità al di là delle esperienze parrocchiali che già i nostri ragazzi vivono......
03/06/2010
Il rituale in corso dell’IC prevede una particolare modalità per i fanciulli in età di catechismo che di per sé potrebbe bastare per ogni diocesi e parrocchia. Tuttavia prevede anche che il rito riceva «opportuni adattamenti e aggiunte da parte delle Conferenze episcopali per meglio rispondere alle necessità e ai caratteri della regione e alle esigenze pastorali». Questa è la motivazione per cui la CEI è intervenuta con una “nota pastorale” concernente anche l’IC dei fanciulli dai 7 ai 14 anni. Di per sé, come espresso nel titolo, si è di fronte a una nota pastorale e non a un libro rituale (che resta il RICA) o a un sussidio. Con ciò la “nota” sblocca un’inerzia, orienta verso traguardi e traccia itinerari, ma in pratica manca di adattamenti e direttive precise che solo un sussidio può prevedere. Proprio per questo al Servizio Nazionale per il Catecumenato, in collaborazione con l’Ufficio Catechistico Nazionale e l’Ufficio Liturgico Nazionale ha predisposto un sussidio dettagliato per attuare in modo facile e ricco gli itinerari indicati....
15/11/2011
In allegato le Schede per inviare i dati degli animatori pastorali della parrocchia. Il formato e in Pdf tipo modulo, da poter inserire direttamente i dati e inviare anche per e-mail alla Curia Arcivescovile
28/01/2014
L’Equipe del Servizio diocesano per la Lettura del territorio sta lavorando al primo obiettivo del progetto, che prevede: 1. il censimento dei coordinatori laici dei Consigli Pastorali; 2. l’individuazione dei referenti locali per la Lettura del territorio; 3. un primo contatto per avviare il lavoro di coordinamento....
27/02/2012
CURIA ARCIVESCOVILE - SEGRETERIA GENERALE - SERVIZI INFORMATICI - Si sta avviando la preparazione dell'Annuario diocesano 2013. I Sacerdoti Diocesani e Religiosi, Diaconi, Istituti Religiosi Maschili e Femminili, Associazioni Laicali, Confraternite, Gruppi Parrocchiali, Laici impegnati in parrocchia e altri devono compilare questo form per aggiornare il dataBase esistente In Curia Arcivescovile.
26/08/2011
URGENTE Dovendo aggiornare i dati per il nuovo annuario diocesano "Sacerdoti, Diaconi, Ministri Istituiti, Religiosi e Religiose, Laici " in allegato trovate una scheda in formato modulo elettronico, (Form OnLine: inserite i dati QUI ) se scaricate il modulo, riempire tutti i campi e spedire a: annuario@diocesiag.it oppure per Fax: 0922.490024 si@diocesiag.it oppure per Fax: 0922.490024
archivio
Sito ufficiale della CEI
Vatican.va
Ismani - Missioni
L'amico del popolo
Chiese di Sicilia
Copyright - 2008 / 2010 - Arcidiocesi di Agrigento / Credits